#OGGIALCINEMA – OLD di M. NIGHT SHYAMALAN

di  pubblicato il 23 Luglio 2021
Micro recensioni

Tre cose rendevano unico il compianto Ed Wood: 

  1. Una totale mancanza di senso del ridicolo
  2. Una sconfinata fiducia nell’unicità del proprio talento
  3. Una totale mancanza di quest’ultimo

Qualcuno aveva visto in Tommy Wiseau un legittimo erede di Wood ma The Room, pur godibilissimo, sembra artificiosamente costruito a tavolino per essere sbeffeggiato. 

Qui invece siamo su un altro pianeta. Dopo Split, Shyamalan ha finalmente colpito il bersaglio grosso e la monumentalità dell’ambizione del progetto è davvero inversamente proporzionale al risultato finale. Se 60 anni fa Ed Wood avesse avuto a disposizione la CGI di oggi avrebbe girato esattamente questo film. 

Stessi dialoghi alla Nino Frassica, stessa direzione random degli attori che brancolano nel buio sgranando gli occhi come tartarughe ipertiroidee. 105 minuti di intrattenimento puro, con il bonus della sequenza cult dell’anno: un concepimento/gestazione/parto in fast forward da leccarsi le vibrisse. Cinque stelle. Oppure zero, fate voi… 

Cosa pensi della recensione?!
Stupendo
0%
Fico
0%
Può andare
0%
Cosa!?
0%
Mi butta giù
0%
Che schifo
0%
Short is better, sometimes