#FEFF23 – Limbo di Soi CHEANG

di Angela Andreoli pubblicato il 3 Luglio 2021
Micro recensioni

Non importa COSA ma COME. Di sicuro questo assioma è valido per i protagonisti dell’innamoramento, possono fare qualsiasi cosa, le 5 del mattino senza segno di stanchezza, un apericena o persino guardare un tramonto e sentirsi comunque inebriati di felicità.

Se il postulato valesse anche per i film saremo di fronte ad un capolavoro: inattaccabile da un punto di vista scenografico, una vera e propria opera maestra capace di catturare lo sguardo dello spettatore e di tenerlo incollato allo schermo. Immagini che fanno male mettono al centro della scena una città spoglia di colori e quasi priva di vita. Doverosa la lode all’interpretazione della protagonista, per non parlare del sonoro, ottimo.

Peccato però che in tutto questo come manchi completamente il cosa. Assistiamo ad una storia forzata, facilmente dimenticabile e l’approfondimento dei personaggi è raffazzonato.

Consigliato ai ricercatori di bellezza, non è facile trovarne di tale spessore, ma senza aspettarsi altro dalla pellicola.

Cosa pensi della recensione?!
Stupendo
0%
Fico
0%
Può andare
0%
Cosa!?
0%
Mi butta giù
0%
Che schifo
0%
Short is better, sometimes