#iffr2021 Faya Dayi di Jessica Beshir

di  pubblicato il 5 Giugno 2021
Micro recensioni

Film estenuante e assai complicato da seguire, ma allo stesso ipnotico e quasi elegiaco.

La regista sceglie di raccontare una storia, che è parlata ma non sincrona alle immagini (non sempre almeno) che invece rivelano la vita di tutti i giorni in Etiopia, fatta di molte contraddizioni. La coltivazione del caffè ma contemporaneamente la coltivazione del khat, pianta che genera una foglia che masticata aiuta moltissimo ad affrontare la vita grama che pare essere comune a tutti (una droga insomma). La fuga, il viaggio, l’emigrazione paiono essere le uniche soluzioni per i giovani del posto e chi torna, che sia per amore, per nostalgia della madre o qualunque altra cosa, viene considerato strano.

Nello schermo intanto continuano passare immagini splendide, di una estetica raffinata di un paese complicato, la regista dedica inquadrature che non hanno niente a vedere col documentario, ma molto più con la poesia.

Bellissima e complessa pellicola, sarà difficile vederlo se non su Mubi.

Cosa pensi della recensione?!
Stupendo
0%
Fico
0%
Può andare
0%
Cosa!?
0%
Mi butta giù
0%
Che schifo
0%
Short is better, sometimes