#IFFR2021 #FESTIVALSCOPE BLACK MEDUSA di ISMAËL e YOUSSEF CHEBBI

Carlo Gambillo
di Carlo Gambillo pubblicato il 7 Febbraio 2021
Micro recensioni

Il 2020 vi è sembrato strano? Che ne pensate allora di una tripla proiezione del Festival del Cinema di Rotterdam 2021 decentrata sui tetti di Via Paruta a Mestre in compagnia del celebre critico Angelo Vianello ed una bottiglia di Beluga ghiacciata?

Black Medusa è una bellissima sorpresa proveniente dalla Tunisia, una specie di La Mariée Était En Noir cucinato in tajine con la bellissima Nour Hajri al posto di Jeanne Moreau. Una Medusa femme fatale che di notte va caccia di uomini da punire con sadismo compiaciuto è l’ultima cosa che vi aspettereste da un paese arabo, pur moderato come la Tunisia. Anche se la meravigliosa fotografia in b&w rende la Tunisi notturna un non luogo cineletterario che potrebbe benissimo essere Chicago o Berlino. Chapeau! E adesso chi ha il coraggio di affrontare le strade deserte di Mestre?

Cosa pensi della recensione?!
Stupendo
0%
Fico
0%
Può andare
0%
Cosa!?
0%
Mi butta giù
0%
Che schifo
0%
Short is better, sometimes