#NETFLIX TCEN TCEN – MOTHER di TATSUSHI OMORI

Carlo Gambillo
di  pubblicato il 18 Novembre 2020
Micro recensioni

Netflix è come la miglior RAI, quella della trimurti DC PSI PCI dove tutti i gusti erano rappresentati ed uno poteva allegramente scegliere tra mefitici carrozzoni con Pippobaldo e i deliri fuori sincrono di Ghezzi. Democrazia allo stato puro, o la sua migliore approssimazione. Tra le produzioni Netflix si passa disinvoltamente dai peggiori film con Adam Sandler a Roma di Cuaron, da serie immonde come Marco Polo o Curon fino a gioielli raffinatissimi come Queen’s Gambit o Russian Doll.

Mother demolisce addirittura l’ultimo tabù nazionalpopolare, la mamma. 

Questo ritratto desolante di una madre orribile e manipolativa lungo oltre due ore avrebbe portato forse diciotto persone al cinema. Poteva uscire solo su una piattaforma digitale, una volta sarebbe finito straight to VHS. Regia asciutta e dura, senza fronzoli e sentimentalismi, molto più vicina ai Dardenne che ai funambolismi di molto cinema asiatico da festival. Estenuante ma imperdibile come una camminata nel deserto…

Cosa pensi della recensione?!
Stupendo
0%
Fico
0%
Può andare
0%
Cosa!?
0%
Mi butta giù
0%
Che schifo
0%
Short is better, sometimes