#Venezia77 Nowhere Special di Uberto Pasolini

Angelo Vianello
di  pubblicato il 19 Settembre 2020
Micro recensioni

John (un James Norton bellissimo e stropicciato), è padre del piccolo Michael (super espressivo), e si accinge a trovargli una famiglia dove stare nell’immediato futuro, in quanto malato.

Regia asciutta, nessuna sbavatura emotiva. Purtroppo però, per quanto Pasolini sia bravo a mantenersi quasi asettico, i film riguardanti le malattie sono sempre un cul de sac: si sa già il percorso che avrà la trama, sempre presente il rischio di un coinvolgimento troppo emotivo (situazione accentuata se c’è la presenza di un bambino).

Dopo Still Lives, suo primo film, avrei pensato ad una scelta più coraggiosa da questo regista, che comunque avrà secondo me un successo enorme al cinema: questo può risultare un film che piace a quasi tutti.

Preparate i fazzoletti.

P.S. non vorrei sembrare ridondante, ma James Norton è bellissimo

Cosa pensi della recensione?!
Stupendo
0%
Fico
0%
Può andare
0%
Cosa!?
0%
Mi butta giù
0%
Che schifo
0%
Short is better, sometimes