The King Of Staten Island di Judd Apatow

Angelo Vianello
di  pubblicato il 6 Agosto 2020
Micro recensioni

Nonostante una certa godibilità, questo film non mi è piaciuto.

Troppo lungo, senza dubbio e soprattutto un certo fastidio sempre presente nel ricercare la battuta politicamente scorretta, ma che non lo sia troppo.

Oltre alla meravigliosa Marisa Tomei, da sempre nel parco delle mie adorate, brilla costantemente per l’intera durata la stella di Pete Davidson, giovane comico molto famoso nel jet set per fidanzamenti altisonanti e battute volgarotte.

Con un carrellata di espressioni facciali prese direttamente (e senza minimamente nasconderlo) da Jerry Lewis e Jim Carrey, Pete è certamente destinato ad un futuro radioso, complice anche un certo fascino da ultimo della classe.

Ciò non toglie che un intero film ancora non lo riesce a sostenere.

Ah, per quelli che guardano il film sperando di scorgere le ormai mitologiche misure di Davidson, beh, non si vede nulla.

Cosa pensi della recensione?!
Stupendo
0%
Fico
0%
Può andare
0%
Cosa!?
0%
Mi butta giù
0%
Che schifo
0%
Short is better, sometimes