Tornare di Cristina Comencini

Angelo Vianello
di  pubblicato il 29 Maggio 2020
Micro recensioni

Maledetto me e la mia mania di non controllare mai prima le notizie di un film che mi accingo a guardare. Un racconto gotico ambientato a Napoli aveva subito solleticato la mia curiosità, ma già dopo un quarto d’ora, piuttosto sbalordito ho controllato per scoprire chi fosse il regista e quando ho realizzato che si tratta della Comencini mi sono detto, mi fermo, ma poi il mio solito spirito buonista mi ha suggerito ma perchè non andare avanti e vedere com’è.

Dopo circa quaranta minuti, completamente abbattutoi ero però insolitamente incuriosito di come avrebbe potuto finire una tale accozzaglia di banalità truccate da film spirituale (si vabbè) e vedere per quanto tempo Giovanna Mezzogiorno avrebbe potuto tenere la stessa impressione (spoiler: l’intero film).

Poi a 20 minuti dalla fine, mi sono forse appisolato, non lo so, ma non ho capito più nulla di cosa stesse succedendo e ho avuto l’impressione che la stessa cosa fosse accaduta alla regista.

 

Cosa pensi della recensione?!
Stupendo
0%
Fico
0%
Può andare
0%
Cosa!?
0%
Mi butta giù
0%
Che schifo
0%
Short is better, sometimes