#IFFR2020 Emilia di Cesar Sodero

Angelo Vianello
di  pubblicato il 30 Gennaio 2020
Micro recensioni

Trovo che certi registi per descrivere la complessità di un personaggio, invece che scrivere una sceneggiatura che lo caratterizzi, inscenano eventi strani che lo riguardano, come se ciò lo rendesse cinematograficamente interessante.

Emilia ha rotto con la sua compagna e torna nel suo paesino della Patagonia, dove inizia a combinare un sacco di guai: scopa col marito della migliore amica, inizia un flirt con una studentessa per la scuola in cui lavora e dalla quale per questo motivo viene buttata fuori, discute continuamente con la madre , di cui è ospite.

Il regista sceglie un’attrice per il ruolo di Emilia che non ha né faccia né movimenti da maledetta, quindi lo stridere nel rappresentare la confusione della protagonista si fa ancora più forte (viene un dubbio parecchio forte sul fatto che la scena hot lesbo sia piazzata per il pubblico, perché per l’economia della storia non serve a nulla).

Ovviamente le immagini della Patagonia sono stupende, ma cosa ve lo dico a fare…

 

 

Cosa pensi della recensione?!
Stupendo
0%
Fico
0%
Può andare
0%
Cosa!?
0%
Mi butta giù
0%
Che schifo
0%
Short is better, sometimes