#TFF37 – Le choc du futur di Marc Collin

Stefania Carrer
di Stefania Carrer pubblicato il 26 Novembre 2019
Micro recensioni

Nella Parigi di fine anni ’70 è la musica rock degli scantinati che puzzano di birra e urina a farla da padrona nelle feste e nell’industria discografica. Qualcosa di nuovo però si muove, scorre sulle pulsantiere coloratissime che arredano la cameretta e la mente di Ana, ragazza (gnocca) emblema di tutte le pioniere femmine della musica elettronica. Intorno a lei gravitano l’amico anziano e gaio che la istruisce sulle nuove tendenze, l’immancabile amico avvocato che crede nella sua visione e l’amichetta stangona con cui collabora. A mettere un freno al futuro, il nemico discografico che storce il naso nonostante tutta la dedizione e lo sforzo innovativo di Ana.

Non c’è molto altro in questa pubblicità progresso neanche troppo convintamente femminista, ed in sala nessuno balla

Cosa pensi della recensione?!
Stupendo
0%
Fico
0%
Può andare
0%
Cosa!?
0%
Mi butta giù
0%
Che schifo
0%
Short is better, sometimes