Il fratello più furbo di Sherlock Holmes di Gene Wilder

Barnaba Lupo
di  pubblicato il 23 Novembre 2019
Micro recensioni

Gene Wilder senza Mel Brooks ha un tipo di comicità parecchio diversa: più lenta, in un certo modo tenera, quasi ingenua, anche con qualche punta di volgarità in più.

I film di Mel Brooks, ancora oggi, sono e rimarranno dei classici, quelli come questo, invece, cominciano a far sentire il peso degli anni che, forse, all’epoca della loro nascita, non era così immediatamente evidente.

Il cast, al di là della sceneggiatura, è fenomenale, e sfido chiunque a trovare, adesso, degli attori in grado di tenere loro testa. Occhio al cameo di Albert Finney!

Cosa pensi della recensione?!
Stupendo
0%
Fico
0%
Può andare
0%
Cosa!?
0%
Mi butta giù
0%
Che schifo
0%
Short is better, sometimes